giovedì 22 luglio 2010

Discorsi Bassi

In questo periodo la mia coinquilina Bassa è davvero spassosa. Ogni giorno regala delle perle che non posso esentarmi dal riportare per dovere morale verso la comunità.



Identikit.

"Amore, come sei brava!!!"

"Io non sono Brava, io mi chiamo Bassa"

"Giusto, Bassa"

"Mi chiama Bassa Bassorum" (che sta per nome e cognome, ma sapete, la praivasi...)

"Pure il cognome! E dove abiti?"
"A Bassettopoli"

"Wow! In che via?"

"Via dei Bassi"

"Che numero?"
"Tre!!!"
"Come tre?!!?"

"Ah ah! (Se la ride divertita)... no! uncidi!!!"

Ok, mia suocera le ha fatto il lavaggio del cervello per insegnarle l'indirizzo di casa perchè è terrorizzata all'idea che noi possiamo perderla (noi! così precisi, tsè!)... ma questa bimba è davvero prodigiosa, voglio dire, ha una percezione della realtà rara per la sua età... un momento, riprende a parlare:

"Io ho sette anni"

"Come hai sette anni? Bassa, non ne hai ancora compiuti due..."

"Io ho sette anni e vado a scuola".

Vabbè, forse c'è giusto qualche limatura da fare...



Crescendo.

"Quando divento grande metto 'matto?"

"Sì Bassa, quando diventi grande ti metterai lo smalto"

"Quando divento grande vado a 'cuola?"

"Sì, andrai a scuola"

"Quando divento grande ho patente?"

"Sì, beh, ma quando sarai moooolto grande"

"Quando divento grande ho le ali?"

"Beh quelle no, non credo"

Anche se con i progressi tecnologici che fanno di questi tempi non si può mai dire.





Take it easy.

"'azz... non trovo le chiavi della macchina... ma dove saranno? Bassa, accidenti, non le trovo..."

"Non ti peoccupae, vedai che le tovi"



Memoria d'elefante.

"... e comunque quella Bassa ha una memoria prodigiosa! Si ricorda di cose magari successo tempo prima o di dettagli così piccoli da apparire insignificanti. Cioè, è strabiliante, si vede che ha preso tutto dai genitori, in queste cose la genetica fa la sua parte...Come l'altro giorno, pensa, se n'è uscita con una cosa che mi ha fatto restare davvero di sasso... mmmh, aspetta cos'è che era? Alta, tu te lo ricordi?"
"Ah, è vero... però no, al momento non mi ricordo..."
"Vabbè, e poi anche altre volte è successo. Ad esempio... vabbè insomma, lei comunque si ricorda tutto. Proprio come i genitori"

5 commenti:

  1. La cosa più forte dei bambini è quando ad un certo punto usano le tue espressioni. Il Mostrino esclama: "Mamma mia!" "Uffa!" e "Sono molto arrabbiato" esattamente come me.
    >E pure nelle circostanze corrette.
    Fanno morire dal ridere.

    E comunque sono molto d'accordo con la filosofia del take it easy della Bassa...
    Bacio grande
    LaCherry

    RispondiElimina
  2. l' EX Dirimpettaio23 luglio 2010 10:02

    Grandiosa: confermo, è molto più avanti di voi due messi assieme. :-P

    RispondiElimina
  3. che donna, questa Bassa!

    ci piace la sua filosofia take it easy.

    RispondiElimina
  4. Bhè, dai, la Bassa ci sta mettendo del suo, e molto bene direi.
    Non che voi non diate l'idea di essere precisi, eh...;)
    Quindi mi dite che c'è speranza anche per chi sta messo come un po'voi se non peggio, bene bene. Buono a sapersi...

    RispondiElimina
  5. @LaCherry: sugli oggetti persi e ritrovati da me e la Alta ci farò un post, un giorno o l'altro. Siamo riusciti a fare cose mirabolanti. E hai ragione, fanno morire dal ridere. Anche quandomi faccio male mi dice "Non ti preoccupare, vedrai che passa". Che in effetti è proprio una sua filosofia di vita!!!

    @EX Dirimpettaio: è vero... questo da una speranza per il futuro di questo Paese

    @cesco :-)

    @Susibita: ma se mi chiamano "IL precisino"... beh, no, forse no. Sì, cmq la speranza c'è....

    RispondiElimina