venerdì 29 gennaio 2010

Due chiacchiere alla macchinetta del caffè

Di solito per il mio compleanno mi faccio un regalo: una giornata di ferie, dedicata completamente a me, che sono il festeggiato e ritengo di averne tutto il diritto. Così faccio le cose che mi piacciono e che di solito non ho mai tempo di fare, tipo colazione al bar con lettura del giornale, un bel giro all'OBI, magari continuare il quadro che, nell'attesa che lo finisca, ha fatto le ragnatele... Mi sembra un bel gesto verso me stesso. Purtroppo quest'anno non sono riuscito a farlo... così mi consolo con delle chiacchiere in ufficio! commestibili, ovviamente

8 commenti:

  1. buon compleanno!
    ma dipingi?? cosa..dove guardo??
    auguri! ;-)

    RispondiElimina
  2. auguri!
    ti conosco da poco , ma sappi che sei una delle mi e letture preferite, quindi...ariauguri!

    ps se ti consola , io ho qualche acquarello in sospeso , 2 libri illustrati che non riesco terminare, una serie di illustrazioni d finire e qualche migliaio di foto da fare!
    e invece , siccome di tempo non ce n'è più, quel poco che ho lo passo davanti uno schermo ,anche io mangiando frappe (da noi si chiamano così!)
    anzi! se ti va vai a vedere il mio blog! ciao

    RispondiElimina
  3. Ben fatto! Anche dalle nostre parti si usa festeggiare il compleanno in codesto modo. Quel giorno ci si ingrullisce alquanto e si portano al lavoro salumi di cinghiale, bottiglie di Montecucco, tortelli maremmani e bistecche alla fiorentina. Tanto per festeggiare un po', suvvia ...

    RispondiElimina
  4. l'anonimo dirimpettaio30 gennaio 2010 19:25

    Ho assistito all'evento. E' vero, sei "Giovane, bello, alto e simpatico" ... quindi è naturale che ieri sei stato molto popolare, eri "THE MAN OF THE DAY". Sorrisi, pacche sulla schiena, complimenti e auguri come piovesse ... è incredibile cosa sia in grado di fare la gente per un dolcetto GRATIS :-)

    RispondiElimina
  5. Grazie a tutti per gli auguri!
    Per chi fosse interessato alla mia produzione artistica, le mie opere si possono ammirare in collezioni private a casa mia... ma presto mi prometto di vincere la mia proverbiale pigrizia, di scattare una foto e di pubblicarla qui, in anteprima mondiale!
    Per il prossimo anno mi avete dato un suggerimento: anzichè le chiacchiere (o frappe) porterò panzanella e cinghiale!!! A quel punto verrei eletto presidente per acclamazione popolare dai colleghi!

    RispondiElimina
  6. Invitarci a casa tua per cena?
    Così cogli due piccioni con una fava.

    RispondiElimina
  7. Beh... sicuramente i colleghi hanno apprezzato. Bravo!

    Firmato: collega anonimo

    RispondiElimina