venerdì 16 aprile 2010

Artisti si nasce... e io lo nacqui

"Mamma, disegna cane"
"Ecco amore, questo è il naso, le orecchie, gli occhi... ecco fatto!"
"Cossssssèèèèèèè?"
"Come cos'è? Un cane, no? Si vede benissimo... beh potrebbe effettivamente sembrare anche un coniglio... o forse un gatto. Ma è un cane!"
"Cosssssèèèèèèèè?"
Realista.

"Papà, disegna cane"
"Ecco qui... vediamo un po'... fatto!"
"Cane! Cane! Bello!"
Amante dell'arte.

"Nonna, disegna cane"
"Ah, chi io? (NDR tattica dell'ignoramento)"
"Nonna, cane!"
"dunque vediamo... ma come diavolo è fatto un cane!?!? Ecco fatto"
"..." Silenzio carico di imbarazzo.
"Non ti piace?"
"Nonna, SCRIVI cane"
Diplomatica.

Ebbene sì, io ho sbaragliato la concorrenza (peraltro quasi inesistente) e mi sono aggiudicato il titolo di "Artista di famiglia".
Le mie velleità artistiche raggiungono le massime vette con il didò. Nella foto sotto si può ammirare in tutta la sua drammaticità la lotta tra la piovra gigante e il capodoglio (il colore della pasta è frutto della democratica unione tra i colori giallo, rosso, verde e azzurro compiuta dalla coinquilina Bassa)

25 commenti:

  1. Mi venderesti il brevetto ????

    RispondiElimina
  2. Certo che il talento è talento.

    Io adoooro il pongo!

    RispondiElimina
  3. Io plasmo il pongo creando animali e oggetti.
    La Bassa stacca il pongo in microscopici pezzettini e lo dissemina per tutta casa. Non riusciremo mai a pulire mobili e pavimenti da quella cosa di colore indefinibile.

    RispondiElimina
  4. La Bassa in versione "diplomatica" è meravigliosa :D

    RispondiElimina
  5. Ah, quello sarebbe un CAPODOGLIO? A me sembra ALIEN senza gambe ...

    RispondiElimina
  6. Il Pongo sul parquet!??!?!?! BRRRRRRRRR ... brivido

    RispondiElimina
  7. @jane: già, da imitare!

    @nobilmantis: suvvia non trascendiamo, trattasi chiaramente di capodoglio, che è il più grande di tutti gli Odontoceti e il più grande animale vivente munito di denti, misurando fino a 18 metri di lunghezza.

    @nobilmantis 2: lasciamo perdere. credo che sia una valida causa di divorzio, visto che l'idea dell'acquisto è stata di quella Alta...

    RispondiElimina
  8. il collega anonimo16 aprile 2010 15:33

    Il capodoglio e la piovra gigante sono bellissimi, complimenti. Riesco quasi a vedere i denti del capodoglio ;-)

    RispondiElimina
  9. Grazie collega anonimo, il tuo commento mi rincuora. Tra artisti ci si capisce!

    RispondiElimina
  10. PS pensa, collega anonimo, che il capodoglio mi ha pure morso...

    RispondiElimina
  11. caro papà alto, io che sono un'artista (dentro), non posso far altro che concordare con nobilmantis, il capodoglio sembra alien e la piovra un moncone di mano aliena..
    è proprio il caso di ri-confermare il
    POLP FICTION..
    ;-)) e.

    RispondiElimina
  12. Stra-concordo-ulteriormente con emanuelas. Anzi dirò di più quel CAPODOGLIO-ALIEN sembra avere le braccia! Gireremo un nuovo film? "PREDATOR VS CAPODOGLIO". E' comunque da apprezzare, mio caro amico, il tuo lodevole sforzo ...

    RispondiElimina
  13. é destino dei veri artisti non essere compresi e apprezzati dai contemporanei. Questo mi dà ottime possibilità di diventare famoso domani. come van coch.

    RispondiElimina
  14. Tranquillo ... nessuno chiederà il sacrificio del tuo orecchio! Famoso domani? Domenica 18 aprile 2010?

    RispondiElimina
  15. ciao, sono pat, noi a periodi nuotiamo nel didò, però è sufficiente farlo seccare per una notte e si pulisce da ogni superfice, anche pelosa

    RispondiElimina
  16. concordo, i veri artisti non sono mai apprezzati dai contemporanei. vedrai che tra una trentina d'anni la bassa esporrà al MoMa la collezione "creature dagli abissi" realizzaro da suo padre.

    RispondiElimina
  17. @Nobilmantis: carissimo, non riesci a vedere lontano, eh!? ;-)

    @Pat: ma questo è un didò speciale per super bassi... che non secca, si spiaccica!!!

    @cesco: già vedo i manifesti... però magari facciamo un po' più di trent'anni eh, che non sono poi così vecchio, orsù!!!

    RispondiElimina
  18. il collega anonimo19 aprile 2010 12:59

    Non farti buttare giù... il capodoglio è un'opera... espressionista... non deve per forza rappresentare l'animale prescelto... è sufficiente che ne esprime l'idea... ;-)

    RispondiElimina
  19. ...e son belle cosine...hai proprio una bella manualità ...

    RispondiElimina
  20. @collega anonimo: infatti esprime la "capodogliosità"...

    @mammaincina: ecco qui un'altra rara amante dell'arte. Potremmo organizzare una mostra a Pechino, che dici?!?!

    RispondiElimina
  21. Che bellezza il Didò!!! :-D
    Pensa che io uso le mie vecchie formine per fare i biscotti, vengono una meraviglia!
    Tu invece perchè non provi a modellare la pasta di zucchero per realizzare dei soggetti con cui decorare le torte?! Potresti coinvolgere anche la Bassa, si divertirebbe un mondo con le mani in pasta... di zucchero!

    RispondiElimina
  22. @sabrina: eh però c'è il trucco, con le formine dei biscotti, troppo facile!
    torte? pasta di zucchero? ho avuto il mio periodo torte ma sempre comprando quelle confezioni già quasi pronte... e non saprei cos'è la pasta di zucchero, ehm...

    RispondiElimina
  23. La pasta di zucchero è come il Didò, però commestibile. Si fa in tanti modi, gli ingredienti fondamentali sono lo zucchero a velo e il glucosio, poi si colora con i coloranti alimentari. Potresti farne un business, la creatività non ti manca!

    RispondiElimina
  24. Secondo me andresti alla grande al Moma ho visto cose ben peggiori...agente unico per libro e sculture...sulla questione delle banconote non saprei il signor Mao è ancora tanto ben visto...ma perchè non tentare.A presto!

    RispondiElimina