mercoledì 30 giugno 2010

L'oggetto transiziocoso

Sera, in cucina. Dialogo tra me e la mia coinquilina Alta.

"gnnnnn (inconfondibile inflessione acida nella voce, ndr) ho capito per quale motivo TUA figlia la sera non vuole MAI addormentarsi, meno che mai da sola e comunque mai prima delle 10.30"
Ecco, scommetto che è colpa mia, come sempre.
"Sentiamo, come mai?"
"Perchè non ha un oggetto transizionale!" annuncia orgogliona la Alta
"Eh?"
"L'oggetto transizionale, ossia un pupazzetto, un qualcosa che abbia la funzione di feticcio di mamma e papà e le trasmetta sicurezza, aiutandola così ad accompagnarla nella fase del sonno"
"..."
"E sai perchè la Bassa non ha un oggetto transizionale?"
"Perchè?"
"Perchè quando era appena nata non volevi lasciare nessun oggetto nella culla per evitare che soffocasse. Quindi è colpa tua"
Eh te pareva!
"ma questa teoria da che parte arriva?"
"Da nessuna parte, è mia!"
Andiamo bene adesso, non ci bastavano le teorie propinate dai libri di puericultura! Aggiungiamoci pure le teorie private...!

Per la cronaca adesso la nostra coinquilina Bassa non si addormenta più sul lettone. Ma in sala, sul divano con me o più spesso sul pavimento, mai prima delle 10.30. A quell'ora l'altra coinquilina, quella Alta, giace già da tempo addormentata nella nostra stanza.

9 commenti:

  1. mammadipupetta30 giugno 2010 09:47

    Mi spiace smentire la tua Alta, di solito tra di noi siamo molto solidali, ma, in questo caso devo dire che l'oggetto transizionale non serve a nulla, al massimo lo si può definire tale perchè è un oggetto che transita velocemente: oggi è un pupazzetto, domani sarà un gioco, dopodomani un libro (li ho provati tutti!!). L'oggetto passa, il problema resta. La Bassa vuole stare di là e "di là" significa "altrove, non nel mio lettino" fino a tardissimo.
    Negli ultimi due giorni ho tentato la via del "ti leggo una fiaba". Funziona, per adesso. Incrocia le dita per noi e provate anche voi.

    Buona (afosissima) giornata.

    RispondiElimina
  2. il mio pupetto ha :ranocchietto,pippotto,e leonino,ma lui preferisce la coccolite,prende la mia mano e via con polpastrelli polpastrelli;)

    RispondiElimina
  3. @mammadipupetta: vedi, vedi, alla fine darai ragione a me su tutto. La fiaba si legge, ma poi mica si dorme. Si va di là...

    @Anna: la coccolite in effetti resta il miglior oggetto transizionale...

    RispondiElimina
  4. Con il Mostrino invece ha funzionato! Forse è stato solo fortuna sfacciata, ma un giorno al mare gli abbiamo comprato un peluche di Titti (io lo odio ma lui era appassionato) e da quel momento si è sempre addormentato nel suo letto, dopo un lungo periodo in cui invece non ne voleva sapere.
    Con la scusa del: non puoi lasciare da solo Titti! Lo spediamo in camera sua anche quando prova a fare i capricci per venire nel lettone...
    forse siamo un po' malvagi a puntare sul senso di colpa???
    LaCherry

    RispondiElimina
  5. @LaCherry: il petulante canarino ha effetti soporiferi? Buono a sapersi!
    Con l'idrovora consiglierei di iniziare fin da ora, pare funzioni meglio.
    Fate benissimo a puntare sui sensi di colpa, d'altronde è una guerra, dove ogni arma è lecita! Però io sono più accondiscente sulla condivisione del lettone, o meglio co-sleeping, è la mia coinquilina alta che se la mena...
    PS ma allora è nato? tutto bene? aggiorna che qui siamo tutti molto curiosi!

    RispondiElimina
  6. Io invece ho deciso di giocarmi l'ultima carta per convincere JAck the frog ad addormentarsi nel lettino: la competizione.
    Ha già funzionato quando non voleva più stare nel seggiolone e pretendeva con scene trucissime di mangiare solo in braccio: ho messo il cane pelouche sul "trespolo" al suo posto e ho finto di dargli la pappa. Tempo 3 secondi e lui ha buttato giù il cane e preteso di riappropriarsi del suo posto. Stessa storia s'era già ripetuta con la sdraietta. Nei prossimi giorni provo col lettino anche se temo che stavolta non ci caschi più. Tentare comunque non costa nulla!

    RispondiElimina
  7. anche per noi il co-sleeping e' stato il metodo migliore ma solo finche' i bimbi sono molto piccoli. Se si prolunga oltre il periodo dell'allattamento diventera' sempre piu' difficile cambiare un'abitudine che dal punto di vista del bambino e' stata la norma da sempre.
    Da mamma mi sono resa conto che molti "problemi" nascono dal fatto che noi genitori tendiamo a continuare strategie, metodi, soluzioni che erano applicabili ad una certa fase della vita dei piccoli anche quando e' necessario fare un upgrade.

    RispondiElimina
  8. Ciao, Magù di solito transisce dopo una bella mezzorata di rigiramenti, stiracchiamenti e chiacchierate varie.
    Col ciuccio in bocca e il pupazzo-nanna (più o meno questa roba qui...http://www.kiabi.it/P3264/coniglio/1/1/fc/a-partir-de-5-euros-99/pupazzo-orso-bambino-baby/pupazzo-orso.jpg) alla fine trova la quiete e si addormenta nel suo lettino, che io non riesco a dormire con lui nel letto.
    Siccome viviamo in un bilocale però il lettino è vicino al lettone, non so se il trucco (e l'inganno!) stia proprio lì. Tra poco ci trasferiamo e Magù avrà la sua cameretta...

    RispondiElimina
  9. papàciaocacao1 luglio 2010 09:48

    @cla: mmmh... dopo il successo del seggiolone potevi tentare subito col colpaccio del lettino, lasciando perdere la sdraietta!!!! è questione di priorità!

    @manu: beh... l'allattamento è finito da un pezzo... cmq sono d'accordo, i problemi vengono anche perchè tante volte cerchiamo la soluzione più comoda per noi! ma in fondo, siamo umani, in qualcosa dovremo pure sbagliare, no?!?!

    @susibita: beh beh beh secondo me non è valido se si addormenta nel suo lettino che però è in camera da letto è quasi come se dormisse nel lettone. Per poter gridare al miracolo converrà attendere trasloco... non dire gatto finchè non ce l'hai nel sacco! E attenta perchè basta UNA sola volta di debolezza e.... ZAC... finita!

    Papà Alto (Sloggato)

    RispondiElimina