mercoledì 3 febbraio 2010

Bassa-Alti 1-0

Io lo so quando è successo. Non è stato un processo graduale o impercettibile, è stato un momento preciso. E ha trasformato la mia coinquilina Bassa da adorabile bambina con i riccioli biondi, tutta sorrisi e moine, in un essere viziato e urlante, sempre dietro a piangere e fare i capricci.
È stato la sera in cui abbiamo perso la battaglia. Venerdì. Lei era sul lettone per addormentarsi (e non è questa la vittoria, questo è ormai un dato di fatto) ma, vuoi il fatto che non stava bene causa tosse e raffreddore, o vuoi il fatto che avesse un dentino pronto a spuntare, o che la luna era crescente o che fa freddo o che chilosa, insomma era intrattabile. Erano già le 11 e lei voleva scendere dal letto e andare a giocare. NONONO cara mia, è ora di mettere un freno. Non scenderai da questo lettone e questa è la mia ultima parola. A costo di star qui tutta la notte con te che piangi. So che non hai niente perchè ti ho preso in braccio e siamo andati in cucina, e hai smesso.
Dunque, questa ormai è diventata una prova di forza tra te e me e io vincerò a costo di stare sveglio tutta la notte, di farti piangere tutta la notte, tu non toccherai terra.
Ma non avevo considerato la mamma.
"Non è che ha qualcosa?"
"no sta solo facendo i capricci"
"Ma povera, guarda come piange... è il pianto di quando ha qualcosa"
"No è una trappola, fidati"
"Ma la mia bambina..."
E che fa la scellerata? La prende in braccio.
Quella smette d'incanto di piangere e s'addormenta esausta, con un sorrisetto soddisfatto dipinto in volto.
Lei ha vinto e ora sa fin dove arrivare, sa che ha il potere.
Così ho capito che è un attimo ritrovarsi protagonisti di una puntata di SS Tata. Molto più facile di quanto pensassi...
Ma, cara la mia Bassa, hai vinto la battaglia, non la guerra.

7 commenti:

  1. Giusto, ci vuole un po' di rigore nell'educazione, altrimenti si finisce schiavi dei propri figli... anche se le mamme di solito fanno fatica ad accettarlo!

    RispondiElimina
  2. Poveri illusi ....

    RispondiElimina
  3. ...femmine si nasce... :)

    Siamo una potenza... :)

    RispondiElimina
  4. Rigore massimo, dopo la prima battaglia persa. Altrimenti pigliano sì il potere e non lo mollano più............. :-)

    RispondiElimina
  5. Prof. W. A. Plautmasch3 febbraio 2010 22:18

    Quasi 5 anni fa sulla eminente rivista scientifica “Science” venne pubblicato un mio articolo che suscitò un forte scalpore: “COSMETICI dal COSMO”. In questo articolo non solo riprendevo la teoria che l’uomo non è solo nell’universo, ma addirittura asserivo con inoppugnabili prove che la razza umana (maschile) venne colonizzata centinaia di migliaia di anni or sono, praticamente agli albori della sua comparsa sulla faccia della terra. Responsabile di questa colonizzazione è stata una razza aliena molto più evoluta della nostra: la DONNA.
    Chiunque di noi è mai stato in una sala parto sa di cosa sto parlando.
    Questa razza è superiore in tutto. Forza, intelligenza, astuzia, capacità di spendere, capacità di comunicare. Apparentemente sembra avere solo due punti deboli: l’enorme difficoltà a effettuare una minzione in posizione eretta e l’assoluta devozione per i suoi cuccioli.
    Questi alieni nonostante tra di loro e con i rispettivi compagni MASCHILI siano assolutamente spietati, ai loro cuccioli permettono praticamente di tutto mostrando una tenerezza e debolezza che, anche a distanza di migliaia di anni, tende a disorientarci.

    RispondiElimina
  6. ... insomma la dura verità è che non ho scampo...

    RispondiElimina
  7. La Bassa è formidabile, non mi sovvengono ricordi di mia sorella che fa questi capricci, tanto meno io, sempre dipinta come quella più calma. Però attento alle corna, mia sorella era solita mostrarle, accompagnate da linguaccia e successivo sorriso birichino, a chiunque le passasse accanto, procurando gran imbarazzo al parentame.

    Ps. Blog stra divertente!

    RispondiElimina