venerdì 7 maggio 2010

La frutta pendolare

Il sabato, nella parcheggio della posta, ci sono 4 bancarelle in croce che a vederle nel nostro mondo di mega mercati e super iper centri commerciali fanno quasi tenerezza.
Vendono prodotti di aziende della zona, è un'iniziativa della Coldiretti per sostenere il commercio locale. Ci sono formaggi, yogurt, frutta (poca, che qui da noi adesso non si va più in là di pere, mele e kiwi), verdura, carne, miele, vino... Tutto ha dei prezzi ragionevoli e, soprattutto, dei sapori buoni e genuini, come una volta.
All'inizio c'era poca gente, poi la voce dev'essersi sparsa e c'è chi ha addirittura si è modernizzato e ha messo il numerino per la coda. Altri invece non l'hanno fatto e tocca litigare con le vecchine... che non è mai un bello spettacolo.
E queste sono le verdure a km zero che abbiamo preso la buona, sana e consapevole abitudine di acquistare da qualche mese a questa parte.

Poi c'è la frutta a km. 1000. Quella che io ogni giorno infilo nella mia borsa del pendolare e porto con me sull'autobus, sulla metropolitana e poi nel tragitto a piedi, fino ad arrivare al mio posto di lavoro a Milano. L'ammirevole obiettivo è consumarla tra un pasto e l'altro.
La realtà è che, ogni giorno, la frutta resta dimenticata in fondo alla borsa e la sera ripercorre con me il solito percorso: tragitto a piedi, metropolitana, bus e casa.

Perchè l'importante nella vita è essere coerenti.

11 commenti:

  1. ahahah :-)
    ciao papà Alto, ma lo sai che non riesco più a leggere il tuo blog dall'ufficio e tutti i blogspot?? dev'essere colpa di brunetta..
    uff..

    e.

    RispondiElimina
  2. Porca miseria, siamo proprio alla frutta! :-)

    RispondiElimina
  3. E invece sei bravo, nessuno ci pensa nemmeno a queste cose. Beh, per lacoerenza ... voglio proprio vedere chi scaglia la prima pietra!
    LaStancaSylvie

    RispondiElimina
  4. Lo sapevo. Sta diventando un BLOG ecosostenibile! :-)

    RispondiElimina
  5. ...anche io faccio lo stesso con il mio yogurt e la mia banana quotidiani... rimangono sepolti nella mia borsa mentre nelle due pause quotidiane che dovrebbero essere a loro dedicate mi avvicino con fin troppo poco senso di colpa alle macchinette distributrici di KinderBueno, Ringo e... ultima maleficissima arrivata: la macchina dei gelati Algida: Cucciolone... Cornetto e....e...Magnum...
    Eh già.
    LaCherry

    RispondiElimina
  6. @emanuelas: possibile. Il malefico deve aver messo a punto un altro importantissimo punto contro i fannulloni!

    @nobilmantis: già :-)!

    @LaStancaSylvie: grazie del sostegno!

    @meravigliao: almeno il blog...

    @LaCherry: beh ma la macchinetta del gelato è davvero crudele! chi è il genio del male che l'ha voluta!?!?

    RispondiElimina
  7. cittadino semplice10 maggio 2010 11:30

    Succede lo stesso anche a me... :-(

    Però purtroppo io non ho vicino un mercatino come il vostro, mi fornisco più semplicemente al mercato rionale, che comunque non è male.

    RispondiElimina
  8. collega anonimo10 maggio 2010 11:32

    ehm... cittadino semplice = collega anonimo... ciao ciao

    RispondiElimina
  9. @cittadino semplice alias collega anonimo: apprezzo molto questa tua personalità multipla. è bello sapere di non essere gli unici pendolari della frutta, apprezzo molto il tuo outing. adesso frugherò nella tua borsa in cerca di frutta del mercato rionale hi hi hi...

    RispondiElimina
  10. Dunque: a volere la perfida macchina distributrice di gelati è il mitico Ragioniere. Ora, l'Azienda è una piuttosto nota università Milanese, dove tutti si danno molto informalmente del tu, ma il cui Capo Occulto è appunto questo Ragioniere, che tutto vede, tutto può e niente fa (apparentemente) al quale ci si rivolge più o meno con la stessa deferenza che Fantozzi usava per il Megadirettore Galattico... solo che avviene tutto al contrario, essendo Egli Il Ragioniere...
    mah...
    LaCherry

    RispondiElimina
  11. il collega sempre meno anonimo...11 maggio 2010 10:30

    @ papàciaocacao: sappi che oggi per pranzo ho portato le lasagne con funghi e gorgonzola... ma è inutile che cerchi, ho nascosto tutto e non lo troverai mai! Ah!
    ;-)

    RispondiElimina